Artè con tessuto antibatterico a tripla protezione: contro trasmissione batterica, riverbero acustico e antincendio

I pannelli fonoassorbenti Artè della DPS Solving Acoustics Division sono adesso disponibili anche nella versione con tessuto ANTIBACTERIAL.

Artè Antibacterial è il rivestimento in tessuto antibatterico, abbinabile su richiesta a tutti i prodotti della gamma Artè e realizzato senza ricorrere a trattamenti aggiuntivi. Artè Antibacterial presenta proprietà antibatteriche e di ritardo di fiamma, che non si riducono con il lavaggio, né con l’usura del tempo perché sono integrate nel filato del tessuto.

Il tessuto svolge, dunque, una triplice azione di protezione negli ambienti indoor: inibisce la crescita e la trasmissione batterica, contrasta il riverbero acustico ed è conforme alle principali norme internazionali antincendio.

Azione antibatterica certificata

L’azione antibatterica e la tollerabilità cutanea della fibra di Artè Antibacterial sono certificate dall’Istituto Hohenstein. Inoltre la sua attività antibatterica è stata validata superando il test basato sul protocollo JIS L 1902.

L’azione attiva del tessuto contro i batteri è esercitata grazie agli ioni d’argento ancorati al polimero del filato insieme all’agente antimicrobico. Gli ioni d’argento danneggiano i batteri appena vengono a contatto con il tessuto e ne prevengono la moltiplicazione e la diffusione.  Queste proprietà, insite nel tessuto, sono permanenti e non vengono danneggiate né dai lavaggi frequenti né dal tempo.

L’azione antibatterica di Artè Antibacterial contrasta anche la formazione di odori causati dalla presenza di batteri sulle superfici e migliora l’igiene degli ambienti abitativi. Artè Antibacterial, infatti, contribuisce a mantenere il tessuto pulito e fresco più a lungo e, dunque, l’ambiente abitativo più salubre e protetto.

Per ulteriori informazioni contatta il nostro ufficio tecnico/commerciale sales@dpssolving.com

Tecnologia avanzata, capacità produttiva e risparmio energetico: i capisaldi della produzione DPS Solving

DPS Solving non smette mai di guardare al futuro con determinazione, mettendo sempre al centro della propria visione la soddisfazione dei propri clienti ed il rispetto dell’ambiente.

Con questo spirito ed in linea con il piano di investimenti 2020, nel mese di febbraio vengono installati e collaudati nel reparto produttivo di Matelica, una serie di macchinari e attrezzature in grado di aumentare del 30% la forza produttiva, con un occhio di riguardo sia alla sicurezza individuale sia all’ambiente. Gli investimenti superano i 300.000,00 euro e coinvolgono l’intera filiera produttiva DPS Solving.

La nuova pressa totalmente elettrica TOYO 450T, la quinta linea produttiva in ordine di tempo, vede la riconferma della scelta del “made in Japan” da sempre sinonimo di garanzia dei componenti elettrici; questo prodigio di meccanica combinata all’elettronica accelera la produzione rendendola contestualmente più flessibile e tempestiva, a fronte della sempre crescente domanda di supporti, senza rinunciare al risparmio energetico e alla sicurezza delle postazioni a bordo pressa.

La pressa non poteva rinunciare all’automazione: ecco che entra in scena il manipolatore cartesiano di ultima generazione, il Compact 3, che affianca suo fratello il Compact 1 montato sulla pressa ibrida NB 250T ancora nel 2018. Questo concentrato di tecnologia vanta un dispositivo robotico dotato di bracci meccanici con movimenti ad alta precisione, che prelevano incessantemente gli articoli stampati dall’interno della pressa posizionandoli sul nastro trasportatore che scorre ad altezza operatore, evitando che la presenza umana nei pressi delle macchine in azione.

In questo modo si completa l’automazione della produzione, rendendo l’assemblaggio e il confezionamento molto più veloci e la lavorazione estremamente sicura.

L’investimento di questa prima tornata è completato dall’impianto di aspirazione/trasporto centralizzato, funzionale alla distribuzione automatica del polipropilene alle diverse presse, a tutela dell’ordine e della pulizia dell’intero comparto produttivo, oltre che della sicurezza degli operatori: il polipropilene, dunque, attraverso l’unità aspirante collegata alle diverse tubature dell’impianto, raggiunge le presse avvalendosi di un unico punto di stoccaggio, eliminando così la movimentazione manuale e il deposito di sacchi di materia prima in prossimità di ogni pressa.

 

Piena operatività aziendale confermata anche a seguito del Decreto Ministeriale Mise del 25/03/2020

Tutte le aziende del gruppo DPS Solving rimangono pienamente operative.

Abbiamo preso tutte le precauzioni e le attenzioni previste dal Governo per tutelare la salute dei nostri dipendenti, e in quest’ottica continuiamo a produrre e spedire i nostri articoli in tutto il mondo, senza ritardi per i nostri clienti.

Responsabilità e Rispetto, prima di tutto, ma anche Positività e Passione.

Questi valori sono sempre stati alla base della nostra visione aziendale e lo sono ancora di più in un momento così particolare come quello che stiamo vivendo.

La nostra attività lavorativa durante l’emergenza COVID 19

Gentili clienti,

come tutti sapete la nostra vita quotidiana è cambiata.

Ma non lo è la nostra vita lavorativa.

Tutte le aziende del gruppo DPS Solving sono, infatti, pienamente operative.  Abbiamo preso tutte le precauzioni e le attenzioni previste dal Governo per tutelare la salute dei nostri dipendenti, e in quest’ottica continuiamo a produrre e spedire i nostri articoli in tutto il mondo, senza ritardi per i nostri clienti.

Responsabilità e Rispetto, prima di tutto, ma anche Positività e Passione.

Questi valori sono sempre stati alla base della nostra visione aziendale e lo sono ancora di più in un momento così particolare come quello che stiamo vivendo.

2019: un anno effervescente per il sopraelevato e per DPS Solving

Un bilancio decisamente positivo per le due divisioni dell’azienda: Flooring e Acoustics

Il 2020 si è avviato con un intenso bimestre nel quale abbiamo subito riscontrato da parte di tutto il team un rinnovato impegno e la passione necessari per affrontare le sfide che ci aspettano nei prossimi mesi, a partire dal rispetto degli impegni presi lo scorso anno con la consegna puntuale degli ordini confermati e un servizio post-vendita di qualità.

In questo momento dell’anno, dopo aver “riavviato la macchina” a seguito del breve e ormai lontano break natalizio, volgiamo volentieri uno sguardo indietro per fare un bilancio dell’anno trascorso e capire dove e come occorre impegnare le nostre risorse nei mesi a venire.

Il 2019 è stato sicuramente un anno produttivo che ha visto sia la divisione Flooring che quella Acoustics raggiungere risultati importanti.

Nel Flooring, a seguito di un incremento degli ordini del doppio rispetto al 2018, abbiamo aumentato il parco stampi passando da 2 a 4 linee di prodotti, avendo messo in produzione anche i nuovi supporti Lord e Queen. L’ampliamento della famiglia di supporti si affianca a quello dei Tools dove abbiamo aumentato l’offerta, mettendo a disposizione nuovi preziosi strumenti utili al posatore per facilitare le operazioni di installazione e al progettista per ampliare le possibilità di #design creativo nel settore del sopraelevato.

La conseguente richiesta di nuove di risorse umane da impiegare sia in produzione che nel reparto commerciale è stata affrontata prontamente con un ampliamento dell’organico che ha portato a 14 le unità attualmente occupate in DPS Solving, con un raddoppio della forza lavoro rispetto al 2018.

Tutto questo, unitamente al trasferimento della produzione nel nuovo capannone presso la sede di Macerata, ha permesso di quintuplicare la capacità produttiva consentendoci di effettuare ben 3 turni di produzione nei periodi di maggior richiesta. Per il 2020 prevediamo nuovamente l’inserimento del terzo turno nel momento di maggior domanda, ossia tra fine maggio e ottobre.

Fra gli #investimenti che abbiamo fatto nel 2019, le attività di comunicazione hanno dato anch’esse i loro frutti culminando con la fiera del Cersaie, dove abbiamo raccolto importanti consensi e abbiamo avuto la possibilità di ampliare i nostri orizzonti verso nuovi paesi al di fuori dell’Europa, oltre che di incrementare il fatturato nelle aree dove già siamo presenti.

I nuovi accordi e le nuove partnership siglate nel 2019 hanno dato senza dubbio una spinta importante alla crescita aziendale. Senza contare il mondo delle #ceramiche nel quale avevamo già stretto importanti collaborazioni con aziende del settore che hanno messo i nostri prodotti a catalogo.

Tradotto in termini di fatturato, parliamo complessivamente di un incremento del 100% rispetto all’anno precedente. Siamo infatti passati da 1,3 Mln di euro nel 2018 ai 2,4 Mln del 2019.

Siamo molto soddisfatti anche del trend di crescita riscontrato con la divisione #Acoustics. La linea Artè ha ottenuto risultati eccellenti in tutti i settori di applicazione e in particolar modo con i distributori di materiale per arredo ufficio.

Il brand si sta rivelando molto forte in Francia e in Italia dove ci confrontiamo con i big del settore. Nel 2019, infatti, abbiamo dato vita e presentato con successo la nostra nuova linea di tendaggi acustici e abbiamo ideato e prodotto nuove forme di design per i pannelli fonoassorbenti, presentandole al mercato con esclusivi cataloghi dedicati, estremamente curati in ogni dettaglio.

Prospettive per il 2020?

Quest’anno prevediamo di spingere ancora il piede sull’acceleratore quanto a capacità produttiva e parco stampi. Nel reparto commerciale invece puntiamo all’acquisizione di nuovi agenti e distributori per costruire una presenza sempre più capillare sul territorio italiano e nei paesi europei nei quali siamo presenti, mentre guardiamo con fiducia alla sfida di posizionamento in paesi più lontani dove ci stiamo già affacciando come l’Australia e gli Stati Uniti.

COLLABORARE É CONDIVIDERE MOMENTI DI FESTA: AUGURI DA DPS SOLVING

Pochi giorni fa nella suggestiva cornice del relais Borgo Lanciano a Matelica i dipendenti della DPS Solving hanno condiviso memorabili momenti di festa e relax, incontro e convivialità per il weekend organizzato dall’azienda in occasione delle festività natalizie.

Oltre al piacere di trascorrere momenti gioiosi con i colleghi di ogni giorno, questo evento è stato occasione per i dipendenti delle sedi di Verona e di Matelica di incontrarsi per la prima volta e conoscersi. Abbiamo vissuto un fine settimana straordinario, divertente e piacevole, immersi in una bellissima atmosfera, illuminata anche dalla presenza dei piccolissimi.

Ringraziamo tutti i nostri collaboratori per la partecipazione e per aver reso questo evento davvero speciale.

Buone feste!!

 

 

 

 


Tour virtuale, sinergie concrete: DPS Solving a Cersaie 2019

Accoglienza calorosa della nostra famiglia reale al Salone internazionale della ceramica

Si è concluso pochi giorni fa l’edizione 2019 del Cersaie, il Salone internazionale della Ceramica, a cui abbiamo partecipato con uno spazio espositivo letteralmente traboccante di novità, soluzioni e tecnicità.

In primo luogo vogliamo ringraziare tutti coloro che ci hanno fatto visita, offrendoci un riscontro positivo e dinamico all’attività svolta fino a qui. Numerosi, entusiasti, specializzati, interessati, i nostri visitatori – provenienti in gran parte dall’estero ma con una ancor nutrita rappresentanza italiana di clienti e fornitori -che hanno voluto essere presenti, per stringerci la mano.

Un grande apprezzamento e interesse è stato dimostrato dai presenti, per le nostre soluzioni, per i prodotti presentati in anteprima, mostrati dal vivo e raccontati attraverso un percorso multimediale e virtuale immersivo, ricco di spunti e anche di suggestioni.

Ci ha fatto piacere aver visto quanto il nostro marketing e le nostre tecnicità siano state fonte di ispirazione per il settore, e quanto entusiasmo ci sia concretizzato intorno alla nostra struttura, onorata da centinaia di contatti qualificati di professionisti tecnici e commerciali interessati da un lato ad adottare i nostri sistemi nei loro progetti e dall’altro agenzie del settore che si sono proposte.

Per noi è stata una fruttuosa occasione di confronto, di incontro, di scambio e conoscenza sia con potenziali clienti che consolidati interlocutori, regalandoci un’esperienza che per noi va oltre i numeri commerciali ma ci indica la strada, per noi prioritaria, fatta di soddisfazione dei nostri clienti, orgoglio e stimolo da parte dei nostri fornitori, incitamento a proseguire un percorso fatto di altissima qualità, ricerca continua, sperimentazione, creatività e ascolto.

 

 

DPS Solving vi aspetta al Cersaie

La famiglia dei supporti DPS Solving cresce: anteprima al Cersaie

Ricerca continua per DPS vuol dire miglioramento, crescita, ampliamento della gamma e nuove sfide che si trasformano in opportunità e soluzioni. Forte di un successo che si consolida nel tempo, il CERSAIE sarà per DPS Solving l’occasione per presentare ai visitatori due nuove linee di supporti per pavimenti sopraelevati, nuovi accessori e le novità in tema di sottostruttura per la posa di listoni e piastre multiformato.

Novità di gamma, ma anche potenziamento della capacità produttiva: è di questi giorni l’inaugurazione di una nuova pressa dedicata alle nuove linee, già funzionante a pieno regime per rispondere in modo tempestivo alle richieste del mercato.

La fiera CERSAIE, punto di riferimento per il mercato italiano e internazionale afferente il mondo della ceramica, vedrà DPS Solving ancora protagonista: i visitatori che verranno a farci visita al padiglione 45, stand 55 troveranno uno spazio espositivo dal carattere multimediale ed esperienziale, una visita che si trasformerà in un viaggio all’interno della nostra realtà aziendale, di un percorso di evoluzione, della nostra visione, del nostro modo di concepire le esigenze del mercato come input da soddisfare e spunti per la messa a punto di soluzioni originali, efficaci e indispensabili per il vostro lavoro quotidiano.

Vi aspettiamo!

In DPS Solving la qualità è un punto fisso

Qualità, ricerca e miglioramento continuo: gli anelli della catena del valore

In DPS Solving il processo di miglioramento e crescita è continuo e interessa trasversalmente tutta l’organizzazione. Continua a crescere la struttura, sia come figure commerciali con l’inserimento di profili dedicati ai mercati di lingua tedesca – per l’area austriaca, tedesca e svizzera che si affiancano alle figure commerciali che già presiedono i mercati di lingua francese, inglese, russa e rumena -, sia come addetti alla produzione operanti su 3 turni, con un ciclo produttivo che si è attestato sulle 24 ore, offrendo tempi di risposta e consegna degli ordini davvero veloce.

Nei primi giorni di luglio è stata inaugurata ed è entrata in funzione la terza pressa elettrica di fabbricazione giapponese, una eccellenza assoluta nel panorama dei macchinari del settore, per i bassi consumi e l’assenza di emissioni. In questo modo, la capacità produttiva dell’azienda ha compiuto un ulteriore passo avanti, con standard qualitativi sempre al top.

Il processo continuativo di ricerca e sviluppo sta inoltre portando alla nascita di nuove collezioni di supporti per pavimenti sopraelevati – che si aggiungono alla gamma King e Junior – con differenti tecnicità per soddisfare esigenze espresse da una parte diversa del mercato del sopraelevato.

Tutte le soluzioni di DPS Solving condividono la stessa attenzione e scrupolosità nell’impiego di materie prime di altissima qualità, acquistate da pochi fornitori altamente selezionati.

L’azienda ha fatto a monte, per la divisione Flooring, la scelta di adottare per tutta la produzione polipropilene caricato calcio, un polimero ricco di gomma per dare elasticità ai prodotti, funzionale a sopportare shock termici importanti. Inoltre il colore grigio di tutti i supporti esprime visivamente l’impiego di componenti di riciclo più nobili e accuratamente selezionati, che preservano le proprietà del polimero. La qualità della ricerca e il controllo del compound alla base del polimero sono attestati dalla conformità al regolamento dell’Unione Europea Reach e alla Direttiva RoHS, obbligatorie per il mercato tedesco. Inoltre l’impiego di gomma Shore 85 determina la stabilità e la durabilità del prodotto durante l’utilizzo: certezze prestazionali che hanno portato l’azienda a offrire una garanzia di 5 anni su tutti i supporti.

Stesso dicasi per la linea Artè, di Acoustic Division, che ha adottato per il rivestimento dei pannelli fonoassorbenti i tessuti Trevira CS, che si caratterizzano per le proprietà di resistenza al fuoco, stabilità del colore, resistenza all’abrasione e allo sporco. La competenza e la sensibilità artistica della lavorazione artigianale completamente eseguita in Italia, costituiscono il background produttivo di una soluzione ad elevata tecnicità come Artè, con un grado di personalizzazione che arriva all’opera unica.

L’impegno nell’ambito della qualità a tutto tondo vede l’azienda impegnata nel processo di certificazione secondo la norma ISO 9001. Una scelta strategica che avvalora il percorso intrapreso verso il costante miglioramento organizzativo, produttivo, qualitativo.