CERSAIE 21: le novità DPS Solving per pavimenti sopraelevati

DPS Solving ha presentato al Cersaie 2021 le numerose novità delle collezioni per pavimenti sopraelevati riscontrando grande interesse fra i visitatori

L’edizione 2021 del Cersaie che si è appena conclusa sarà ricordata come l’edizione della ripartenza. L’affluenza di visitatori sia italiani che stranieri ha delineato un trend positivo che ha ben risposto e superato le aspettative degli operatori. Sono stati infatti quasi 63.000 i visitatori, di cui il 38% di presenze provenienti dall’estero, che hanno visitato nell’arco dei 5 giorni la manifestazione bolognese dedicata alla ceramica per l’architettura, portando con sé un clima dinamico, abbinato a un grande entusiasmo e marcato interesse per le proposte presentate.

Con uno spazio espositivo di 160 mq in cui la multimedialità e la spaziosità hanno colto nel segno, DPS Solving ha puntato sulle numerose novità delle proprie collezioni per riprendere “dal vivo” il dialogo con il mercato.

Indiscussi protagonisti della scena sono stati la nuova piastra Poker, per applicazioni particolari in sopraelevato, la nuova base del KING, le due prolunghe per il supporto Queen, che completano la gamma consentendo di elevare la quota massima di questo supporto ben oltre i 23 cm del formato più grande.

I visitatori hanno dedicato grande interesse, inoltre, alle numerose declinazioni della posa con i travetti proposte in abbinamento ai supporti della gamma DPS Solving: la collezione Tools di cui fanno parte i numerosi accessori per sottostrutture Rail, Tekno Rail e Clip e Kross, ha conquistato per la sua completezza, l’innovazione e la praticità delle soluzioni proposte.

Sul grande ledwall i visitatori hanno potuto seguire tutte le fasi di posa delle pavimentazioni sopraelevate realizzate con i supporti King e Queen, grazie ad un video dalla narrazione chiara ed esaustiva.

Siamo molto soddisfatti di questa edizione del Cersaie” dichiarano Alberto Cocco e Riccardo Griggio, rispettivamente Amministratore Delegato e Export Manager di DPS Solving, “Questa fiera si conferma per noi un palcoscenico strategico sia verso il mercato interno che verso quello internazionale: un evento che ha saputo richiamare tantissimi operatori, estremamente motivati ed entusiasti, pur in un momento complesso, come quello che l’economia sta vivendo”.

In questo ultimo anno e mezzo la DPS Solving non è mai stata ferma, ma ha sfruttato ogni momento per sviluppare, migliorare, ricercare e mettere a punto soluzioni sempre più evolute, in grado, ancora una volta, di precorrere e soddisfare le esigenze del mercato. E l’interesse manifestato dai visitatori verso le nostre proposte, ancora una volta, ci ha confermato che gli investimenti continui in qualità, sostenibilità, tecnologia, sicurezza, sono il lasciapassare per il successo e il fondamento di un modo di fare impresa che guarda al futuro” conclude Cocco.